Romagna Gazzette
HOME > Sport > Altri > Non solo sport. Champions: Juve e Roma, avanti; Napoli e Inter, no. Ma quanto siam diversi da Albione?

Donna stivali in Oro Online FASHIOLA Compara e acquista 76bef1

Condividi:
Donna stivali in Oro Online   FASHIOLA      Compara e acquista  76bef1
Palio Siena

LA CRONACA DAL DIVANO. In Campionato doveva  farsi una passeggiatina in quel di Ferrara, e se l’è fatta. Due golletti alla gagliarda Spal, e pratica archiviata. Con occhi immediatamente rivolti all’impegno europeo. Di concerto con le altre tre big nostrane, che col passaggio del turno a gironi possono portarsi in cassa ( in due giorni)  un ‘ tesoro‘ aggirabile sui 250 mln complessivi. Bottino inusuale. Bottino da pirati dei Caraibi. Bottino da assalto alla diligenza.

.

Ma com’è  andato l’assalto  delle nostre big alla fin dell’ultima tenzone? Intanto la nostra Signora taurinense, che però ha  faticato un poco ad imporre il suo lignaggio. Dovrà darsi una ‘ regolata’ perchè anche disponendo della bocca da fuoco più minacciosa del Pianeta, non sempre conserva l’aplomb necessario per imporre  la sua superiore visione di gioco.  Passa il turno, sì, ma per  il primo posto dovrà vedersela nell’ultima giornata con il modesto  United  una volta di più miracolato. Peggior sorte  è andata alla Roma, priva di tre pedine fondamentali, e tuttavia niente affatto  scusabile per via di un comportamento troppo alterno, succube  ed impreciso.
C’è stato un momento, infatti, nella seconda parte del primo tempo, che i Blancos boccheggiavano ai suoi piedi. Avesse addestrato meglio i tiratori, a quest’ora lo squadrone dell’Innominato di Madrid sarebbe uscito con le ali abbassate dall’Olimpico zeppo di gente  convenuta ( anche) per celebrare ( una) festa ( ulteriore) per il suo eterno Capitano.  La Lupa  sconfitta ( 0-2)  passa come seconda  il turno, dunque, grazie anche al Pilzen, ma sotto sonore bordate di fischi. Tutti meritati.
Napoli e Inter hanno seguito diversa sorte. Il Ciuccio ha battuto la Stella Rossa ( 3-\1), La Beneamata le ha prese dal Tottenham ( 1-o). Trovando lo stesso destino: dovranno cioè aspettare l’ultima tornata per sapere se passano il turno a gironi  oppure no. Un peccato, davvero un peccato, perchè le due pratiche potevano essere chiuse già fin da ora.

E CHI LI LEGGE PIU’? E poi c’è chi si lamenta che nessuno legge più i giornali. Quotidiani in primis. I quali, se non andiamo errati, tra l’altre cose, non usan più   indicare le loro tirature, visto che ( si dice)  sono talmente crollate che perfino i ‘monumenti storici’ dell’editoria giornalistica non hanno più un gran appeal, o giù di lì, presso l’opinione di massa.
Stessa sorte sembra toccare anche altri media, come le tivù generaliste, con i loro ‘logori’  prodotti giornalistici ( tg, rubriche, inchieste etc), che arrancano in fatto di ascolti a favore, è tutto da ridere, di quei social che pur  tra limiti e falsità attirano ad ogni ora di più utenti in ogni dove.
E anche di  qualsiasi risma, ma questo poco conta. Quel che conta è l’abisso che ( sembra) scavarsi sempre più profondo, tra un ‘ prodotto meditato’ ed un altro ‘ improvvisato’. Tra uno ‘professionale’ e l’altro ‘ alla spera in Dio‘. Dove vero e falso, incredibilmente,  si danno il braccetto. Se serve all’uopo, anche cinicamente. Cercare qui una spiegazione sul tutto è affare davvero improbo. Certo è  che, anche stando all’impressione più che all’approfondimento, come si fa accettare giorno dopo giorno dette ‘ comunicazioni’ costantemente negative,  spesso catastrofiche, tranquillamente stressanti ? Già, come fare?
Basti infatti ‘ imbraccare’ un quotidiano qualsiasi, anche di quelli storici, per farsi passare la voglia di tornare ad acquistarlo il giorno dopo.Donde si legge:  ” Bankitalia lancia l’allarme. Fuga di capitali esteri dai Btp, famiglie più povere con lo spread alto. Conte da Junker, gli ha chiesto ( b0ntà sua) sei mesi di tempo… ovvero un po’ di elasticità ( per questo povero nostro Paese  alla canna del gas) “,  etc …

.

A ns modesto avviso, per quel che si pote ammirare stando seduti su un divano, col rischio d’errare come i tanti sperduti milioni di abitanti del Belpaese, qui, non c’è in arrivo nessuna tragedia, se non quella  già  arrivata, purtroppo da tempo, e dunque oramai  ampiamente stabilizzata , una volta occupato in due o tre lustri  ogni anfratto della vita pubblica e privata, con classi dirigenti non in grado di svolgere i ruoli a cui, con scarsa umiltà e assente autocritica,  esse aspirano.  Senza ‘freno’ alcuno, manco quello giudiziario. Qui, purtroppo, questioni di genere contano poco o nulla, perchè uomini o donne che siano alla fin della tenzone non modificano lo stato delle cose.
Costringendo anche i migliori ( e le migliori) a funger da spettatori( spettatrici)  inermi, inutili: viviamo  infatti in un Paese meraviglioso, dai ‘ depositi’ storici, artistici  e culturali ineguagliati, dalle odierne enormi potenzialità anche in settori dove meno lo si crede,  eppure, finito in mano a ‘ nocchieri’ che tutto sanno fare  fuorchè  ‘condurre’  in porto sicuro la bella  nave.
( Forse) è  ( anche ) per questo che qualche arrogante e rozzo  ’ barbaro’ d’Oltralpe si sente ‘ in dovere’( anima pia) di venirci ad indicare (  giorno e  notte) la ( sua) giusta rotta.

E torniamo alla cronaca  sporiva. Alla F1, ad esempio, aggiudicata ( ancora volta) alla ditta Hamilton&Mercedes&Soci e Alleati. Una curiosa ‘combriccola‘, la loro,  esaltata a più riprese dai ‘soliti‘ e sempre ‘più lontani’ media, ma che a noi poco o nulla esalta. Ci conforta in questo l’eterno Bernie, 88 anni, che con quell’altro ‘stortignacolo’ che guida la Fia, in passato ci ha fatto soffrire, e non poco. Dice Bernie: ” Su certe piste la Mercedes è andata forte. Ma alla fine, facendo un bilancio, la Ferrari ha avuto la macchina migliore”. Giusta analisi. Giusta. Sempre che serva,  però, a spiegare come abbia fatto la macchina migliore finire dietro alla peggiore. Sul tema illumina ancora Bernie : “ Seb è stato abituato, in Red Bull, a essere amato.
Parlava con tutti, tutti parlavano con lui. Si sentiva a suo agio nella squadra. Credo che in Ferrari non sia stato così. E questo lo ha deconcentrato”. In pratica, se mal non intendiamo, la colpa dell’insuccesso sta tutta nel comportamento di quei ‘ruvidoni’ della ‘rossa‘. Abituati a criticar, scontrosi  e a tenere musi lunghi. Atteggiamenti da emiliani, insomma. Noti e certificati.
Bravo Bernie, è così che si salva ‘ capra e cavoli‘. E si ( aspira) a diventare eterni.  Ovviamente, senza scordarsi di tenere  bordone a interessi che a noi mortali manco ci sfiorano e emulando l’esempio di  quella fiaba del lupo e dell’agnello, dove ( comunque)  stiano  le cose  è ( molto) meglio gratificare il primo piuttosto che il secondo.
Detto tutto questo,  va annunciata la discesa in pista del ventenne Leclerc, monegasco o meglio ligure, neo ferrarista, che ci auguriam sia l’uomo giusto per riportare la ‘rossa‘ laddove la ‘rossa‘ deve stare.

Novità stadi. Finalmente qualcuno ( e qualcosa)  si va muovendo. Il presidente Fgci, dicono, ma anche i patron di Milan e Inter. Obiettivo:  mettere mano al mitico Santo Siro, a patto però che la concessione comunale s’allunghi ad ( almeno) un secolo. Per consentire un insediamento ‘ credibile‘  di ( almeno) una delle due proprietà.

Nel frattempo, ancora convalescenti, ci siamo andati a scornare  con i portoghesi per il primo posto Nations League. Ma con un altro pareggio, non abbiamo potuto altro che lasciare la finale degli avversari. La vittoria, poi, successiva, in amichevole, con gli Usa ( 1-0), poco o altro ha aggiunto alla banda del Mancio, Che tutto sa fare  fuorchè mettere la palla nella rete altrui.
Speriam soltanto che quanto si va dicendo circa il  ritorno del Balo in azzurro, quello un po’ grassoccio operante in Ligue, faccia parte delle innumerevoli amenità di cui è zeppa la stampa sportiva.
Da segnalare infine qualche serio problemino  per un’altra celebre ‘ creatura calcistica‘ dei qataregni. Questa volta infatti a finire sotto la lente della ‘ giustizia sportiva europea’ , e perfino dell’indagine giornalistica, c’è il Psg, che avrebbe come metodo il ‘ reclutamento di ragazzi suddivisi in base al colore della pelle’. Ma del Psg e dell’altra squadra qataregna, il City,  operante  in   Premier,    ’ neo paese pedatorio  dei balocchi’, unitamente al Chelsea dell’oligarca  russo  in cerca di altra residenza  non  inglese, parliamo ( esaurientemente) in altra parte del nostro  ‘foglio’.

RAMOS: ‘ TRATTATO’  O NO? Le carte di ‘Football Leaks’ portate alla luce da Dei Spiegel e Mediapart hanno rivelato la positività di Sergio Ramos dopo la finale del 2017, quella di Cardiff vinta contro la Juve. Dalle mail intercettate emerge che nel corpo di Ramos c’erano tracce di desametasone: ha proprietà antiinfiammatorie e pur essendo proibito può essere consumato per via intramuscolare lontano dall’evento, fino a 24 ore dalla gara.
Però dev’essere dichiarato nella scheda che il medico del club compila al test post partita, e a Cardiff il medico del Madrid indicò un altro medicinale della famiglia dei glucorticoidi, il Celestone cronodose ( proibito) specificando che nel pomeriggio della vigilia aveva fatto due iniezioni a Ramos nella spalla e nel ginocchio sinistri per calmargli i ori dolori derivati da problemi cronici ( mai resi pubblici in questa portata) agli arti in questione.
” Mi sono sbagliato in clima di euforia che ci circondava, nella sala antidoping entrarono anche il re Juan Carlos e il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy” ha scritto il medico. L’Uefa ha rimproverata il dottore ma ha dato per buona la giustificazione, inviata via mail dal giocatore in allenamento a propria discolpa”.
Scontata, a questo punto, la difesa della Casa Blanca, che ha definito come ‘ carenti di qualsiasi sostanza’ altre due irregolarità emerse: dopo una partita col Malaga dello scorso aprile Ramos si sarebbe fatto la doccia prima di andare all’antidoping, cosa proibita perchè il giocatore non deve mai separarsi dall’uomo dell’antidoping. Gli agenti Uefa avrebbero ceduto accettando che a a fare prelievi a 8 dei 10 giocatori  sorteggiati  non fossero loro ma il personale del club, cosa che invaliderebbe le prove stesse.

(  Filippo Maria Ricci, corrispondente da Madrid, sabato 24 novembre, da ‘ La Gazzetta dello sport‘)

TANTA CARNE SUL FUOCO. A dir il vero, di carne sul fuoco, ultimamente,  ce n’è stata a  volontà. Se poi allo sport andavano ad aggiungersi  la cronaca di costume, l’immigrazione e le faccende di economia e di governo, non sarebbe bastato  lo spazio acquisito sul web dal nostro ‘foglio’, per soffermarci ( sia pur  rapidamente) sul tutto.

Donna Easy Street Forever Clog Tobacco YXPX931 retail scontoDonna Sandalo, FITFLOP donna ciabatta STACK SLIDE A84 194 bianco ,DONNA BASSA MEDIA ALTO TACCHI STILETTO PICCOLO DÉCOLLETÉ A PUNTA ,Donna Grosse Suola Carrarmato Plateau Zeppa Goth Donna Stivaletti ,Diadora Woman Exodus W NYL (Ice verde) (US 5.5 EU 36.0) amazon ,Donna Scarpe argento Eco pelle Salsa misura da Heel KYDJ 5 ,DONNA Scarpe Converse CHUCK TAYLOR ALL STAR TUMBLED Pelle HI Donna Nel tubo Scarponi stivale di , gomma fine slittata indossare Donne Pelliccia fascia da braccio gomma Inverno Neve Pioggia Scarpa ,Diadora Titan Wnt Birds Bianco Nero Scarpe donna Scarpe da Ginnastica,diadora Donna Dixie HILARY Nero DEP95IWD Cuoio ^1W a Sandalo Nero Dixie 12.0cmDonna Office Atone Blocchetto Western Stivali Tacco a Blocchetto ,Donna Scarpa da ballo 4 fasce con retina in raso nero con ,Donna Argento Grigio ANELLO "MAGIC WONDER" ZHwGgYMwNJ Gioielli ,Dog Lona Spotlight Lona Chancla Rocket Dog Rocket Spotlight q7qIZ6 Donna Nero Nero A807133D Giardini Stivali q4ARZSwAx,Donna Scarpe Casual Primavera Oxford Pelle Arancia Pizzo up ,Donna Piu , Stivali Donna, (Sauron Antracite Tequila Nero), 38 EU ,Donna Neri Fly London Mack045fly amazon scarpe neri Inverno Inverno Donna patent Pelle square bling high block heels square Pelle ,Donna Office Maestà Senape Cilindrico Scarpe con Tacco Senape Maestà ,Diadora Scarpe canvas Diadora Heritage Trident Evo rossa Uomo, 40 41 ,Diadora Uomo Uomo Rosso Scarpe da Ginnastica Diadora 201173365 Rosso 201173365 Donna Emu Australia Jolie Cioccolato Pantofole 7bZ k Stupefacente,Donna Scarpe da Ginnastica Ecco TERRATRAIL da trail In esecuzione Corallo sh blu ,Donna (Uomo) Nero Forever Unique Martini Sandalo con tacco in Diesel Donna Scarpe Stivaletti Vendita, Diesel Donna Scarpe ,Divine Follie Sandalo Eleganti con Tacco Alto in Pelle Fiocco ,DONNA Scarpe da Ginnastica In esecuzione Asics Tiger Gel Lyte V W Scarpa beige rosa ,Dockers by Gerli 39cz202 207432, Scarpe ginnastica da ginnastica .

E mentre lo ( innocente) spread continua a restare una spada di Damocle ( non tanto sui governi ma ) sulla Patria nostra , balzellando sopra e sotto quota 300 punti, non si è ancora capito chi nella querelle tra i nostri ( Salvini&Di Maio) e gli altri ( Ue) abbia ragione. Qui, in ogni caso, c’è qualcuno o che non sa far di conto o che su quei conti ci marcia. E di brutto. Onde per cui ci (ri)assale la perenne domanda: possibile che   tra i tanti geni eredi dei Cesari, dei Medici o degli Sforza non ci sia qualcuno che possa proporre anche una ‘ misura’ straordinaria per abbassare finalmente, definitivamente, quel benedetto debito pubblico che tanto ardire infonde nell’animo di chi non ama il Belpaese ?
Possibile? E che ci vuole? E chi ci vuole? Un uomo inviato dalla Provvidenza oppure ce la possiamo fare anche  noi, sempre più sparuti sostenitori della democrazia? Che fare? Ce lo si vuol dire? Intanto, però, non restiamo con le mani in mano, e sbirciamo qua e là, per vedere se qualcosa si muove. In meglio, ovviamente.
Cosa intenda fare il sottosegretario  Giorgetti  del  Coni impegnato nella candidatura olimpica lombardo-veneta, non è dato da capire. Quel che appare certo è che sia solo uno dei tanti ( più o meno maldestri) tentativi politici di ‘ ridimensionare’ il nostro movimento sportivo;  il quale, alla faccia dei ( tanti) menagrami e degli ( immarcescibili) esterofili, continua a tenere alta la fronte un poco in tutte le discipline. E in ogni ( importante) appuntamento.

Tra l’altro, mancando di nuovi e moderni impianti una Olimpiade ( seppur solo invernale) non può che tornare propizia. Inoltre sembra che, eletto il presidente Fgci, si possa cominciare a puntare per davvero a nuove opere. Nel calcio e non solo.   Firenze, ad esempio, è nella fase di carotaggio, propedeutica per dare il via definitivo al ( tanto auspicato) progetto di nuovo stadio del Giglio. E anche in quel del mitico Santo Siro, tra cinesi e americani, sembra si voglia addivenire ad una soluzione definitiva. Sembra.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Condividi:
Media di Faini Daniela Srl
Via Carlo Alberto dalla Chiesa n. 4/f
47822 Santarcangelo di Romagna (RN)

Direttore Resp. Roberto Vannoni


Cookie Policy - Privacy Policy

2011-12 © Copyright
Romagna Gazzette

Tutti i diritti riservati. Privacy policy

Copyright © 2018 Media di Faini Daniela Srl. Tutti i diritti riservati.